Cerca nel blog

sabato 11 dicembre 2010

da "Il Foglio letterario"

IL FOGLIO LETTERARIO EDIZIONI
Associazione Culturale
Editoria di qualità dal 1999
Sito internet: www.ilfoglioletterario.it







RICORDIAMO LO SCONTO 50 PER REGALI DI NATALE SU TUTTO IL CATALOGO VALIDO PER I SOCI E PER GLI AUTORI DEL FOGLIO LETTERARIO



TRE NUOVI TITOLI DICEMBRE 2010



(copertine allegate)



BENIAMINO BIONDI

IL VOLTO DELLA MEDUSA

IL CINEMA DI NIKOS KOUNDOUROS

https://mail.google.com/mail/?ui=2&ik=40232f55ef&view=att&th=12cd685def8307ea&attid=0.2&disp=inline&zw

TASCABILE - CINEMA

ISBN 9788876062940

Pag. 46 – € 6,00



Nikous Koundouros è uno dei maggiori registi di un paese, la Grecia, la cui cinematografia è stata sempre, a torto, ritenuta minore. Persino la grandezza oramai acquisita di Thodoros Anghelopoulos non è riuscita a diffondere nel mondo le opere di numerosi altri cineasti dal ricco immaginario, dalle inquiete tensioni morali, da una ricerca formale inesausta e suggestiva. Nikos Koundouros, salutato come un genio dal giovane critico Francois Truffaut, è il padre del cinema greco d’autore, colui che ha reso la forma cinematografica come forma d’arte e di intervento culturale. A questo cineasta difficile e contraddittorio, noto per il suo carattere irascibile, si devono alcuni certi capolavori: O Drakos, che ha anticipato con modernità sconcertante le tematiche dell’alienazione e del cinema esistenzialista, e Vortex, prestigioso esercizio simbolico di raffinata avanguardia ed opera ancora oggi ignota e maledetta. Un regista la cui poetica della dissolvenza e del brulichio, che stratifica situazioni, destini ed idee, compone una visione totale del mondo, irrimediabilmente greca e dunque irrimediabilmente europea. L’intera cinematografia di Nikos Koundouros possiede tratti originali ed è riferimento costante per tutti i cineasti della Grecia, che a lui guardano ossequiosi come ad un “maestro”.



Beniamino Biondi è nato il 12 maggio 1977 ad Agrigento. Poeta e saggista, si occupa di teatro e cinema. Collabora con riviste di letteratura e critica cinematografica, cura rassegne di cinema d’autore e svolge attività di drammaturgo e regista teatrale. Come relatore partecipa inoltre a numerosi convegni e giornate di studio. Ha curato l’edizione delle poesie complete del filosofo Aldo Braibanti ed ha pubblicato numerosi volumi di scrittura creativa e critica.

Contatti:

http://www.beniaminobiondi.it

http://giapponeunderground.blogspot.com

***



Edizioni Il Foglio

Narrativa

www.ilfoglioletterario.it



SAURO TESTI

Il vento di Argoub

https://mail.google.com/mail/?ui=2&ik=40232f55ef&view=att&th=12cd685def8307ea&attid=0.3&disp=inline&zw

ISBN 9788876062902

Pag. 158 – € 12,00



Solo le ombre della notte rendono inquieti quei luoghi, e il pericolo si annuncia incalzante con rumori di passi nella oscurità. In fondo è una cosa normale: siamo in piena estate. Infatti è una storia sapientemente costruita con cose normali, mattoni che però sono spesso posti, lungo lo sviluppo della trama, in inquietante equilibrio. Nasce così la suspense, anch’essa apparentemente normale, ma subito, un paragrafo dopo, diventa angosciante; altre volte fantastica, ma non meno inquietante. Una storia così normale che ti sembra di esserci, così normale che ti fa soffrire, così normale da es-sere terribilmente credibile.

dalla prefazione di

OSCAR MONTANI



Il deserto è custode di semi che aspettano la pioggia... Ma le gocce di pioggia non sono le lacrime del ramengo che si accontenta di vivere sfidando quello che il destino scritto da altri ci impone e il nostro coraggio di vivere abbatte.



Sauro Testi. Nato a Bucine (Arezzo) nel 1963, educatore professionale presso il DSM Salute Mentale sino al 2004, da allora è sindaco del comune Bucine. Responsabile Anci Cooperazione e pace per la regione Toscana è volontario in alcuni progetti di solidarietà con il popolo Saharawi nel deserto algerino. Ha pubblicato Perestroika Gambassi nel 2000, Le Storie di Pimus nel 2004 (Edizioni il foglio), Riabilitazione psichiatrica in Valdarno nel 2006 (Magma edizioni), La leggenda del Pino Gobbo nel 2006 (Edizioni il foglio), Diari dell’Africa nel 2007 (Edizioni Antinebbia), Pimus e i quatro bastoni nel 2008 (Edizioni il foglio), Il cancello dell’anima nel 2009 (Edizioni il foglio).

*Tutto il ricavato della vendita dei libri sarà devoluto a finanziare i progetti di cooperazione dell’Associazione Valdarnese Solidarietà Popolo Saharawi.

***





EDIZIONI IL FOGLIO

POESIA

C O L L A N A P L A Q U E T T E

I BLU



NICOLA VACCA

SERENA FELICITÀ NELL’ISTANTE

https://mail.google.com/mail/?ui=2&ik=40232f55ef&view=att&th=12cd685def8307ea&attid=0.1&disp=inline&zwISBN 9788876062926

Pag. 100 – € 6,00



...senza di te

è il vuoto la regola che distrugge...



Incamminarsi nella poesia, nella pura poesia. Non sono liriche di amore, queste, sono versi di oltreamore. Un vissuto che cadenza il ritmo quotidiano nelle sue diverse accelerazioni. Le piccole, le grandi cose che accomunano persone, che nascono da un incontro straordinario di bellezza e sentimento. Così scorrono le parole di Vacca, raccontando, raccontandosi. Non le solite e banali poesie sentimentali ma veri e propri capisaldi di poesia “sull’amore. Niente di più difficile può esserci per chi scrive, toccare profondità, elevarsi nell’animo, sorprendere con la semplicità apparente di un linguaggio universale. Nicola l’ha fatto.

Giulio Maffii

Nicola Vacca è nato a Gioia del Colle, nel 1963, laureato in giurisprudenza vive a Roma. È scrittore, opinionista, critico letterario, collabora alle pagine culturali di quotidiani e riviste.

Svolge, inoltre, un’intensa attività di operatore culturale, organizzando presentazioni ed eventi legati al mondo della poesia contemporanea. È il curatore del blog Nel verso giusto (http://nicolavacca.splinder.com). Ha pubblicato: Nel bene e nel male (Schena, 1994), Frutto della passione (Manni, 2000), La grazia di un pensiero (prefazione di Paolo Ruffilli, Pellicani, 2002), Serena musica segreta (Manni, 2003), Civiltà delle anime (Book editore, 2004), Incursioni nell’apparenza (prefazione di Sergio Zavoli, Manni, 2006), Ti ho dato tutte le stagioni (prefazione di Antonio Debenedetti, Manni, 2007), Frecce e pugnali (prefazione di Giordano Bruno Guerri, Edizioni Il Foglio, 2008) Esperienza degli affanni (Edizioni il Foglio, 2009), con Carlo Gambescia il pamphlet A destra per caso (Edizioni Il Foglio, 2010).
Posta un commento